NUOVE LINEE GUIDA PER I CERTIFICATI DI ATTIVITA' NON AGONISTICA

Dopo un intenso anno di continui cambiamenti legislativi in merito alla certificazione per l'attività non agonistica, sono state recentemente pubblicate le nuove linee-guida ministeriali inerenti la suddetta certificazione.

 

Rendiamo pertanto disponibile on line per tutti i soci il testo del decreto originale scaricabile in formato pdf. 

 

 

I tratti salienti ed innovativi sono comunque riassunti nei seguenti punti:

 

1)ECG obbligatorio almeno una volta nella vita anche NON contestuale alla visita sportiva pur se debitamente refertato in aggiunta alla misurazione della pressione arteriosa per TUTTI i soggetti che intendano praticare attività sportiva non agonistica ( nelle pre-agonistiche dunque o in altre attività esercitate in luoghi affiliati anche secondariamente al CONI, vedi alcune palestre).

 

2) ECG obbligatorio invece OGNI ANNO per i soggetti sopra i 60 anni o nei soggetti portatori di malattie croniche che comportino un aumentato rischio cardiovascolare indipendemente dall'età.

 

3) Obbligo di conservazione dei referti ad opera del medico di famiglia o in generale del medico certificatore di tutti gli esami strumentali eseguiti per la certificazione. (A tal riguardo si ricorda come il testo del decreto ministeriale espliciti che per quanto riguarda i medici di famiglia "l'obbligo di conservazione dei documenti può essere assolto anche dalla registrazione dei referti nella scheda sanitaria individuale informatizzata, ove attivata.")

 

Si ricorda infine che coloro che possono redigere tale tipologia di certificato sono SOLO i medici di famiglia ed i pediatri di libera scelta relativamente ai propri assistiti, i medici dello sport nelle strutture accreditate ed i medici della federazione medico-sportiva del CONI.